martedì 26 novembre 2013

Ours en peluche mon amour


Gli orsetti di pezza mi sono sempre piaciuti un sacco. Ricordo un viaggio a Parigi di tanti anni fa in cui scovai questo microscopico negozietto che vendeva esclusivamenti orsetti di tutte le fogge. Ce n'erano di tutte le misure, da quelli piccolissimi a quelli extra large, di tutti i colori, anche se il marrone andava per la maggiore, con pelo lunghissimo oppure rasati, con e senza fiocchi, alcuni simili a quelli dell'800, altri più moderni. Ne rimasi letteralmente folgorata. Non ricordo assolutamente dove si trovasse, sicuramente vicino ad una galleria, in una stradina molto piccola che sembrava quasi uscita dai racconti di Harry Potter e la proprietaria era una di quelle belle signore sui cinquant'anni che sembrava appartenere più a un libro di fiabe che al mondo reale. Comprai un piccolo orso di peluche, l'unica cosa che le mie tasche potessero permettersi ma, tra vari e interminabili traslochi, chissà in quale scatolone sarà finito e rimasto a casa dei miei genitori!
Sta di fatto che l'amore per i vecchi orsetti resta e questo cappello ne è un altro esempio.


Ho trovato questa pura lana morbidissima con un sacco di pelucchi che spuntano. Ho aggiunto un paio di guanciotte rosa e due bottoni per gli occhi e il gioco è fatto! Niente fronzoli, niente aggiunte inutili: un orso vecchio stampo nudo e crudo.



E se qualcuno sapesse dirmi dove si trova quel piccolo negozietto di Parigi gliene sarei davvero grata :)

Nessun commento:

Posta un commento