giovedì 6 marzo 2014

Una giornata come tante

Ieri mi sono svegliata di buon umore. La giornata non era particolarmente invitante ma mi sono detta che dovevo fare qualcosa di nuovo e così è stato. Comincio col dire che, di solito, mi vengono idee carine all'improvviso e, colta da voglia irrefrenabile di fare, compro tutto l'occorrente per realizzarle, senonchè abbandono in un angolo tutto il materiale nel giro di poche ore e se ne riparla in stagioni future. Ho fatto così anche con i fagioli di soia gialla comprati sei mesi fa e con un gomitolo viola melange comprato il mese scorso. I primi dovevano diventare tofu e latte di soia, il secondo un paio di scaldamani tutto per me. Finita la premessa, posso dire con soddisfazione che ieri mi sono svegliata col piede giusto e mentre sferruzzavo sul tavolo della cucina, un occhio era buttato alla pentola sul fornello.
Il tofu l'ho preparato lunedì mattina e finito lunedì sera, così non avrete nessuna foto a disposizione per fare "ohhhhh!!!".
Però, colta da slancio, ho messo in ammollo tutti fagioli, così mi sono ritrovata con circa 1,5kg di soia senza sapere cosa farne.


Ho ben deciso di provare a fare il latte di soia in casa, vista la sua semplicità, e ho scoperto che con mezzo kg di soia secca, del costo di circa €2,00, si possono produrre 5hg di tofu oppure circa 8l di latte. Chi è solito comprare questi alimenti conosce bene il loro costo, per cui sono fiera di aver imparato da sola a produrre una cosa che mi costava un rene!


Dopo un procedimento che dura il tempo di frullare tutto e far bollire 20 minuti, questa mattina sono riuscita a fare colazione con un sorriso beffardo sul viso.

 
E con la soia avanzata dalla colatura, ho preparato anche queste deliziose polpette alle erbe, spezie e tanto aglio. Sappiate che la soia è per un vegano come il maiale per un carnivoro!


Mentre facevo tutto ciò, mi sono messa a lavorare agli scaldamani.


Punto a coste per il polso, così rimane più a contatto senza ballare troppo e punto tessuto per la mano. Nel bicchiere potete ammirare l'ultimo sorso di succo di mela che ho preparato la scorsa settimana :)

  

Tra una cosa e l'altra ho anche trovato il tempo per andare a fare la mia spesa di verdura. Purtroppo non sono abbastanza ricca per comprare cose biologiche ma, l'importante, è comunque mangiare il più possibile sano. Io, poi, ho una vera passione per frutta e verdura, per cui, di fronte a quello che sono riuscita a portare a casa con 11, e ribadisco 11€, mi sono davvero commossa.



In serata ho concluso i miei scaldamani, che sto usando mentre scrivo queste poche righe. Devo ancora capire cosa voglio cucirvi sopra, che mi sembrano un po' troppo semplici e, soprattutto, se voglio cucirli tra un dito e l'altro, per non fare entrare troppi spifferi nella mano.

Nessun commento:

Posta un commento