giovedì 2 aprile 2015

Pesce d'aprile (in ritardo)

Lo so che il primo aprile era ieri ma io ero simpaticamente impegnata a visitare la fiera del libro per ragazzi di Bologna e, dopo, in giro per la città a visitare le altre mostre del Fiera Off. Sono tornata a casa con le gambe molli e un'emicrania che non vi dico, ma il cuore pieno d'amore per i lavori che ho potuto ammirare dal vivo.
Poi mi sono ricordata che, a luglio dello scorso anno, si sono sposati un paio di amici pazzerelli che mi hanno chiesto di confezionargli il cuscino per le fedi a forma di pesce e io non avevo ancora pubblicato le foto di quel lavoro. Lo faccio ora, con mesi di ritardo (ma ormai, il ritardo, è il mio marchio di fabbrica!).
L'ho fotografato prima di cucire i nastrini per le fedi, quindi non cercateli, che nella foto proprio non ci sono.
Mi hanno detto "fai tu, basta che sia un pesce color pavone". Come se fosse facile trovare un color pavone a Bologna! Mi ci sono volute due settimane di certosina ricerca per trovarlo.
Ho scelto un oranda, per via della forma cicciosa e delle lunghe code fluttuanti. Dopo circa 20 ore di lavoro, questo è stato il risultato.


 Occhi sporgenti, ricami a mano, bottone in madreperla.


Pailettes trasparenti e cangianti, cucite a mano, per dare l'idea delle squame.


 Doppia coda in cotone, pazientemente sfilacciato a mano e a ago.

 

Dato che non so mai come concludere i miei post, vi saluto e torno al lavoro :)

Nessun commento:

Posta un commento