mercoledì 18 novembre 2015

Per chi ha le pigne in testa!


Mi ostinavo a fare cappelli a forma di ghianda quando dovevo, da subito, pensare solo al cappellino del seme. Ecco fatto! La mia ossessione per le quercie prosegue in questo cappellino di lana, al quale ho attaccato un piccolo rametto (vero!) che è stato trattato con impregnante per poterlo lavare senza rovinarlo.  Nella versione neonato ho scelto appositamente di non attaccare la foglia al rametto perchè mi dava l'idea di essere troppo pesante per un collo ancora troppo fragile. Nella versione da adulto, che completerò a breve, le foglioline sporgeranno dalla loro sede naturale.


3 commenti: