martedì 1 dicembre 2015

Stop AIDS - un articolo sulla prevenzione


Oggi è la giornata mondiale contro l'AIDS, piaga che miete ancora migliaia di vittime ogni anno in tutto il mondo. In Italia non c'è da star felici. La percentuale ad esserne più colpita è quella eterosessuale. Perchè? Perchè ancora si pensa che l'AIDS sia una malattia che contagia solo gli omosessuali; perchè gli eterosessuali non amano usare il preservativo nei rapporti occasionali ma, soprattutto, perchè in Italia ci sono molta ignoranza e molto bigottismo e, dunque, si evita di insegnare l'uso di adeguati mezzi per evitare il contagio nelle scuole e nei media nazionali. Non c'è religione che tenga di fronte al rischio di morte. Gli eterosessuali sono anche meno propensi a farsi un test veloce e gratuito per sapere se sono stati contagiati e, se lo sono stati, continuano ad avere rapporti non protetti, scoprendo la malattia solo in fase avanzata. Oggi, con l'HIV si può convivere, grazie ai medicinali e a un corretto stile di vita (corretto verso se stessi e verso gli altri); con l'ignoranza si muore e si infettano i partner.

Quando facevo campagna di prevenzione agli eterosessuali, mi sono scontrata con un muro d'ignoranza tale da lasciarmi basita nella maggior parte dei casi, quindi  oggi ve lo dico senza tanti giri di parole:
  • se avete rapporti occasionali con persone di cui non conoscete la storia sessuale e non usate il preservativo;
  • se siete donne e non usate il preservativo perchè avete solo rapporti anali con gli sconosciuti e quindi non rischiate di rimanere incinte (giuro che mi è stato risposto così un sacco di volte, specie da ragazze molto giovani);
  • se avete rapporti sessuali non protetti con prostitute e, anzi, siete voi i primi a chiedere di non usare il preservativo;
  • se vi piace fare bareback perchè nei porno è tornato di moda;
  • se pensate che fellatio e cunnilingus vi tengano al riparo dal contagio e non usate protezioni;
SIETE DEGLI IDIOTI!

Ricordo che non esiste solo l'AIDS. Le malattie sessualmente trasmissibili sono molte e, alcune, vi accompagneranno a vita (pensate all'epatite B o all'herpes, ad esempio).
I preservativi non sono l'unico mezzo per evitare il contagio. Esistono i femidom (preservativi femminili) e i dental dam. Se avete dei dubbi sul vostro partner, evitate pratiche sessuali a rischio e usate preservativi anche sui vostri sex toys. Sul sito di Cassero Salute troverete un sacco di informazioni utili per tutti.

Ho dimenticato qualcosa?

Ah, si! In molte città d'Italia oggi potete fare un test gratuito. Vi giuro che non fa male: vi fanno solo un piccolo prelievo di sangue. Trovate istruzioni più dettagliate sul sito della LILA.

Altra cosa importante: chi ha contratto l'HIV non è un appestato e non vi ammazza solo perchè gli vivete accanto. Non vi contagerete per un abbraccio e nemmeno se bevete dal loro bicchiere o se nuotate insieme nella stessa piscina. Le persone che hanno contratto l'HIV sono PERSONE, con dei sentimenti e la stigma di doversi nascondere al mondo per non essere emarginate. Vi circondano ogni giorno e possono essere i vostri vicini di casa, il vostro capo, la maestra dei vostri figli, il vostro postino, il vostro migliore amico.

Oggi il mio pensiero va agli amici che non ci sono più, a quelli che ancora ci sono e vivono tutti i giorni con la malattia e lottano contro i pregiudizi, a tutte le persone che lavorano perchè la prevenzione sia a portata di tutti.

Il mio pensiero va anche a te, chiunque tu sia, perchè d'ora in avanti anche tu faccia parte della soluzione e non del problema. Impara a prevenire e insegnalo ai tuoi figli senza vergognarti. Il sesso è parte fondamentale della vita di ogni uomo ed è fondamentale poterlo fare in perfetta sicurezza.


I due amici della foto qui sopra sono (a sinistra) un coloratissimo copri dildo e (a destra) un pupazzo morbido.

Nessun commento:

Posta un commento